TELEMATICHE, AIUTOOOO!!! - Pagina 5 - Università.com - il forum degli universitari
Università.com - il forum degli universitari

Vai indietro   Università.com - il forum degli universitari > Università, problemi e soluzioni > Infrastrutture Universitarie




Se lo trovi interessante, puoi segnalarlo ai tuoi amici sui Social Network!

TELEMATICHE, AIUTOOOO!!!

Infrastrutture Universitarie


Like Tree1Likes

Rispondi
 
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione Modalità di visualizzazione
  #41 (permalink)  
Vecchio 12-06-2017, 14:10
Junior Member
 
Registrato dal: Jun 2017
Messaggi: 2
predefinito

Ciao Marika. Essendo interessato anche lui a iscriversi a una telematica, ha fatto una serie di ricerche proprio su Google. Comunque credo mi orienterò verso un Polo universitario più conosciuto (anche tra quelli che ho letto nella discussione). Grazie
Rispondi quotando
  #42 (permalink)  
Vecchio 12-06-2017, 22:07
L'avatar di Marika
Senior Member
 
Registrato dal: Oct 2014
Università: Università degli Studi Guglielmo Marconi
Messaggi: 658
predefinito

Nessun problema.
__________________

Studentessa dell'Università degli Studi Guglielmo Marconi
Rispondi quotando
  #43 (permalink)  
Vecchio 21-07-2017, 11:21
Junior Member
 
Registrato dal: Jul 2017
Messaggi: 2
predefinito

Buongiorno a tutti, intervengo in questo forum per portarvi a conoscenza della mia esperienza in un’università telematica.
Giusto una veloce premessa per inquadrarvi la mia situazione di studio e lavorativa.
34 anni, laurea triennale conseguita nel 2005 all’Università di Padova in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali.
Nel corso dell’ultimo anno di studi partecipo ad un concorso pubblico per ufficiali in ferma prefissata in una delle nostre forze armate
ed alcuni giorni dopo il conseguimento della Laurea mi arruolo. Per una serie di ragioni trascorso un periodo di ferma mi congedo e trovo impiego
in un istituto di credito (ove lavoro tutt’ora).
Nel 2010 conseguo un Master in Project Management e nel 2011 decido di “completare” il percorso di studi, e mi iscrivo ad un corso di Laurea Magistrale sempre presso l’Università di Padova in Relazioni
Internazionali conseguendo il titolo nel 2014 (3 anni molto duri fra lavoro e studio!)
Nel frattempo la carriera lavorativa fortunatamente continua e mi trovo ad operare a contatto con realtà (imprese) sempre più strutturate ed importanti,
e mi rendo conto di non avere alcune nozioni (soprattutto “operative” più che teoriche!) che mi possano aiutare nei rapporti con le controparti
con cui quotidianamente mi ritrovo a che fare.
A fine 2015 inizio a ragionare sulla possibilità di frequentare un Master universitario, per la tipologia di lavoro che svolgo la scelta (quasi obbligata) ricade su un
percorso di Corporate Finance o di MBA, e la scelta ricade su quest’ultimo.
Ovviamente devo considerare la quasi impossibilità a frequentare e il costo del master. Ahimè mi trovo a scartare i più blasonati (Bocconi etc etc) per motivi
squisitamente economici e per la già citata impossibilità a frequentare.
Inizio quindi a cercare qualche master on-line rilasciato da Università telematiche.
Ovviamente le mie necessità sono diverse da uno studente sprovvisto di Laurea, ed essendo già inserito nel mondo del lavoro il nome dell’ateneo mi interessa relativamente.
MBA non ne trovo tantissimi, e la scelta ricade sul master proposto dalla Università e-campus, alla “modica” cifra di euro 4.900 per un Master in Business Administration di II livello di 60 crediti
e della durata di mesi 12.
Ma come mai ho scelto questa università?
Principalmente mi sono basato sull’analisi del programma di studio proposto, confrontandolo con i programmi proposti da Bocconi, Business school del Sole 24 ore, ed erano abbastanza allineati
(parlando di programma …). Il secondo motivo che mi ha spinto alla E-campus sono state le recensioni negative che ho reperito in diversi forum.
Sembra assurdo, però molte recensioni da me trovate (inerenti però ai soli corsi di laurea) riguardavano la difficoltà nell’affrontare gli esami e la severità dei professori, e alcune critiche sulla disorganizzazione dell’ateneo.
Il fatto di leggere queste recensioni sulla severità mi ha quindi convinto ad iscrivermi e rischiare.
Febbraio 2016, inizio con le prime lezioni “on-line” e mi assegnano il tutor, persona devo dire abbastanza brava ma non sempre presente, ma poco mi importa vista la vocazione on – line del percorso ed il fatto di essere
un master chiaramente richiede un diverso approccio rispetto agli anni universitari.
Inizio con le prime lezioni, sostanzialmente paginate di slide inframezzate da qualche video ed esercizi. Anche qui, posso fare un’analisi critica che a mio avviso non riguarda strettamente solo l’ateneo. La mole
dei libri / documenti da studiare è oggettivamente molto importante, esami da 6 crediti con 600 / 700 pagine ed altri con misere slide composte da 50 paginette scarne. Questo secondo me è un punto dolente
(riscontrabile comunque anche nelle università statali), professori interessati al loro operato ed altri che se ne sbattono altamente, e la difficoltà di non avere la possibilità di incontrarli personalmente in università
e, a volte, il menefreghismo del tutor sicuramente può creare grosse problematiche.
Fortunatamente i corsi che ritengo “fondamentali” per questo tipo di percorso sono seguiti e preparati da Professori competenti.
I docenti più preparati sono proprio quei Professori che esercitano attività esterne all’Università (commercialisti e consulenti) che danno alle loro lezioni un taglio molto operativo.
Alla prima sessione d’esame mi rendo conto che effettivamente i Professori agli esami pretendono una preparazione elevata,
riscontro che i voti sono allineati con la preparazione degli studenti e non manca qualche bocciatura, ma nel complesso mi rendo conto che con una buona preparazione il tutto è affrontabile.
Ovviamente l’idea iniziale del “tanto è telematica sarà più easy” naufraga dopo la prima sessione, e mi trovo ad impegnarmi notevolmente nella preparazione quotidiana.
Gli esami, 9 complessivi (ma composti di fatto da 14 moduli ciascuno con il proprio esame e docente) sono riuscito ad affrontarli in 12 mesi, e dopo circa 3 mesi di tesi qualche giorno fa ho conseguito il master assieme ad altri 8 studenti (con votazioni che hanno spaziato dal 96 al 110/lode).


Che dire?
Con occhio critico non mi sono trovato male, le competenze apprese devo dire che mi sono servite fin da subito (visto un nuovo incarico all’interno dell’azienda strettamente collegato alle materie oggetto di studio).
C’è una discreta disorganizzazione, può essere superabile per il frequentatore di un Master, ma per un percorso di laurea ritengo possa essere deleteria.
Sicuramente non è un diplomificio, poco ma sicuro, carichi di studio a volte esagerati rispetto ai crediti dell’esame, e “lezioni” non sempre spiegate in modo chiaro che collegate alla difficoltà di entrare in contatto con il docente
pesano fortemente sulla preparazione, ma questo elemento è in primis legato alla scarsa efficienza e volontà del docente, e secondo all’università che forse non vigila correttamente sul corpo docente.

Mi sento di consigliarla?

Ni.
Nel mio caso, avendo già un percorso di studi (ed un lavoro) consolidato è un plus, parlando con gli altri studenti il giorno del master (alcuni in ingegneria altri in professioni collegate alla sfera sanitaria) ho riscontrato
notevole soddisfazione per il percorso affrontato pur ravvisando anche fra loro le criticità espresse sopra. Intendiamoci, tutti i frequentatori erano già lavoratori con diverse primavere alle spalle
Diciamo che per consolidare la propria formazione con un master, svolto anche qui, può essere sicuramente interessante.
Consigliare un percorso di prima laurea sicuramente no, soprattutto in certi percorsi (es. ingegneria etc).
Purtroppo in Italia la mentalità verso le telematiche è ancora abbastanza chiusa, e il fatto di aver conseguito la laurea in una di queste università e presentarsi ad un primo datore di lavoro con per una prima esperienza
con solamente uno di questi titoli potrebbe essere molto limitante.

Questa la mia opinione… spero possa aiutarvi! Un saluto a tutti.
Rispondi quotando
  #44 (permalink)  
Vecchio 21-07-2017, 12:07
L'avatar di Marika
Senior Member
 
Registrato dal: Oct 2014
Università: Università degli Studi Guglielmo Marconi
Messaggi: 658
predefinito

Ciao e benvenuto nel forum!
Curiosa la storia del master "a esami": in tutte le telematiche non funziona così, in pratica segui le lezioni on line e in alcuni casi seminari dal vivo, fai un tirocinio, la tesi e basta.
Non per sminuire il tuo titolo che è equipollente a qualsiasi MBA, ci mancherebbe, ma io tendo sempre a sconsigliare l'Ecampus, progetto della CEPU che prima del fallimento aveva 122 milioni di debiti.
E' una privata telematica che è nata contro il parere del CNVSU, valutata negativamente dall'ANVUR, con rette stellari che vanno dai 3.900 euro col "pacchetto" normale ai 26.100 con pernottamento al campus (ex dormitorio per dipendenti IBM in un paesino di 3.000 abitanti) e tutoraggio.
Si porta dietro migliaia di polemiche e articoli negativi di tutti i tipi.
Come dico da sempre prima di iscriversi a una telematica bisognerebbe informarsi su com'è stata valutata dall'ANVUR e da commissioni seguenti, se la retta vale la pena rispetto al titolo ottenuto e se ispira fiducia.
Prendendo atto che hai speso 4.900 euro ti faccio alcuni esempi di corsi simili in Italia e non solo: MBA di 1° livello della Marconi, valutata positivamente dall'ANVUR, 2.900 euro. Executive MBA di 2° livello 2.500, possibilità di ottenere il pass V1 per andare a Miami e doppio titolo Italia-USA.
L'Uninettuno ha master d'eccellenza addirittura con la London School of Business and Finance: global MBA con doppio titolo prestigiosissimo o in finance and investment management.
Unicusano per quanto non la apprezzi particolarmente ma sempre meglio dell'Ecampus: MBA a 2.700 euro.
Concludo con una piccola parentesi: gli studenti telematici si lamenteranno sempre degli esami troppo difficili perchè il 90% di loro è lavoratore e non ce la fa coi tempi, l'unica telematica completamente alla portata dei lavoratori attualmente è l'Unipegaso che prepara con piccole dispense e fa fare esami a crocette. Naturalmente la valutazione ANVUR e anche quelle successive l'hanno molto penalizzata quindi il titolo è quello che è.
Ovviamente come avrai capito non concordo con la parte finale del tuo messaggio perchè analizzi le telematiche dando per scontato che siano tutte uguali, come vedi non è assolutamente così.
Ci sono state valutazioni CNVSU, ANVUR, di una commissione nel 2014 e addirittura pareri dei Ministri del MIUR che fanno pensare a telematiche più serie e telematiche meno serie.
__________________

Studentessa dell'Università degli Studi Guglielmo Marconi
Rispondi quotando
  #45 (permalink)  
Vecchio 21-07-2017, 15:51
Junior Member
 
Registrato dal: Jul 2017
Messaggi: 2
predefinito

Grazie Marika, per la risposta. Purtroppo ho scoperto questo sito troppo tardi altrimenti avrei fatto valutazioni diverse.
Per quanto riguarda le modalità d'esame (proposta per i master anche su altre università "normali") onestamente devo dire che mi son trovato bene nel dover affrontare gli esami, diciamo che sono stati momenti per consolidare la formazione, accompagnata dalla tesi finale.
Lungi da me paragonare fra loro le telematiche, non ero a conoscenza della classifica ANVUR, diciamo che ho fatto di tutta l'erba un fascio, e mi sono spiegato male.
Il fatto e' che nel sentiment del datore di lavoro, in particolare per realtà di alto livello, l'aver conseguito un titolo di studio acquisito in una telematica come biglietto da visita può essere purtroppo limitante.
Poi, dopo l'esperienza maturata (pur avendola vissuta in questa università) L, sono sicuramente il primo a difenderle a spada tratta!
Per quanto riguarda le lamentele, come detto sopra sono anche io un lavoratore e quindi comprendo le difficoltà, però l'inghippo sta proprio nell'approccio alla telematica, i più pensano sia un diplomificio senza fatica, ma nella realtà non è così...j
Magari se fra un annetto mi sveglio e decido di ricominciare.... sicuramente proverò a vedere i percorsi offerti dalla Guglielmo Marconi , che sembrano molto interessanti!

Ultima modifica di andymoa; 21-07-2017 a 15:55
Rispondi quotando
  #46 (permalink)  
Vecchio 21-07-2017, 17:30
L'avatar di Marika
Senior Member
 
Registrato dal: Oct 2014
Università: Università degli Studi Guglielmo Marconi
Messaggi: 658
predefinito

Le valutazioni ANVUR e la "revisione" (diciamo così) che ha fatto il MIUR qualche anno dopo cominciano ad essere vecchie, secondo me entro il 2019-20, anno accademico in cui il Ministero ha obbligato le telematiche ad avere un numero sufficiente di professori, bisognerà fare nuove valutazioni.
Queste nuove valutazioni potrebbero portare novità, ho visto che alcune telematiche sono cresciute esponenzialmente mentre altre sono rimaste con le stesse criticità.
Per adesso quelle valutate positivamente sono l'Unimarconi e l'Uninettuno, però non mi stupirei in futuro di vedere un'altra telematica fra loro.
Sulle valutazioni nel posto di lavoro non ti saprei dire con precisione assoluta, per quanto riguarda la Marconi ci sono laureati in ingegneria arrivati alla FIAT e alla Ferrari, conosco personalmente marconiani che stanno facendo il tirocinio da commercialista e avvocato.
La Marconi è stata la prima a chiamarsi "università degli studi" e ha tolto la parola TELEMATICA nei libretti, nelle pergamene e perfino nei timbri. Anche se Wikipedia si è opposta al cambio di nome per un qualche motivo fazioso che mi sfugge è risaputo e accettato dal MIUR.
Ormai anche le statali si sono attrezzate e fanno lezioni on line (psicologia a Padova, giurisprudenza a Torino, ecc.) quindi sono convinta che fra 5-8 anni non ci sarà più questa grande differenza.
ATTENZIONE PERO' alle valutazioni e alla considerazione dell'università.
Riguardo il tuo titolo non sminuirlo: è un MBA e come tale va apprezzato ed evidenziato sul curriculum.
__________________

Studentessa dell'Università degli Studi Guglielmo Marconi
Rispondi quotando
Rispondi

Tag
università telematiche

Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata
Modalità di visualizzazione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è disattivato
Trackbacks are attivo
Pingbacks are attivo
Refbacks are disattivato







Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 22:25.


Powered by vBulletin® Version 3.8.9
Copyright ©2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.

Traduzione italiana Team: www.vBulletin-italia.it
© Circuito WebNetwork.it - P.iva 03764980284